Software per interior design: quali sono i migliori strumenti di progettazione? - Corso di Interior Design

Per diventare interior designer, o designer di interni, occorre ormai dotarsi di strumenti adeguati per la progettazione e la modellazione in 3D.

Sul mercato sono disponibili moltissimi software, sia gratuiti che a pagamento, ma è fondamentale investire tempo e risorse sul tool giusto, in base agli obiettivi e alle esigenze legate al progetto.

In questo articolo cercheremo di fornire dei parametri per valutare i software per interior design e faremo una panoramica dei migliori programmi (secondo noi).

Software per interior design

Perché è necessario utilizzare un software per interior design professionale

L’attività core di un interior designer, o designer di interni, è ovviamente la fase di progettazione. Indipendentemente dalla complessità del progetto, utilizzare il software giusto permette di migliorare la produttività e i flussi di lavoro, ma soprattutto, di disegnare un progetto preciso e di qualità professionale.

Un buon software consente, infatti, di studiare e analizzare il progetto via via che prende forma, individuando le criticità e gli aspetti che necessitano di una revisione. Inoltre, utilizzando un software di progettazione di qualità è possibile farsi un’idea precisa del budget necessario per la realizzazione, soprattutto qualora il cliente richiedesse dei cambiamenti in corsa.

Infine, la possibilità di creare un rendering in 3D, permette di condividere il progetto con i clienti per consentirgli di visualizzare correttamente il risultato finale.

 

Cosa deve fare un buon programma di progettazione di interior design

Come anticipato nel paragrafo precedente, per scegliere il software più adeguato per lo sviluppo dei progetti di interior design, è importante fare una valutazione in base agli obiettivi e alle esigenze lavorative.

In generale, tuttavia, le qualità di base che deve avere un software per interior design sono:

  • facilità d’uso: considerando che occorrerà del tempo per imparare a usare il programma e le varie funzionalità, è fondamentale che l’interfaccia sia accessibile e user-friendly
  • precisione: proprio perché lo scopo è ottenere un risultato professionale, la precisione deve essere il paradigma guida di ogni progetto.
  • strumenti creativi: il programma deve mettere a disposizione strumenti e template che agevolino il processo di ideazione e realizzazione del progetto di design d’interni.
  • costo sostenibile: il costo dei software può variare molto, da un minimo di 10 fino a 300 Euro al mese. L’interior designer dovrà valutare l’acquisto di una licenza come un investimento per migliorare la qualità del proprio lavoro, ma compatibilmente con il bilancio dell’attività.

Software per interior design

 

I migliori software di interior design: la nostra top list

Ecco la nostra lista dei migliori software disponibili sul mercato, che ti consigliamo di valutare se lavori o vuoi diventare un interior designer. 

Sketchup PRO

Disponibile sia in versione Desktop che web app, Sketchup PRO è l’ideale per chi comincia da zero: si tratta di uno strumento versatile per progettare in 3D e dall’interfaccia intuitiva. Consente di creare render realistici, con la possibilità di attingere da una ricca library di modelli pre-impostati a disposizione nel 3D Warehouse.

Tra le novità del 2021, sono molto interessanti la funzionalità “Ricerca climatica”, che restituisce informazioni sul clima rispetto alla posizione dell’edificio su cui si sta lavorando, e le “Live Components”, configurabili secondo i parametri desiderati durante la progettazione.

Nella sezione “Allenamento” sul sito ufficiale, è possibile accedere a una serie di lezioni tutorial (in inglese) per cominciare a progettare con Sketchup.  

La versione PRO ha un costo di 299 USD all’anno ed è disponibile una prova gratuita di 30 giorni.

 

AutoCAD®

Autocad è il software più utilizzato da architetti, ingegneri e progettisti di tutto il mondo. Si tratta di un sofisitcato software di “progettazione assistita da computer (CAD)” per creare modelli accurati in 2D e 3D.

Disponibile in versione desktop, web app e app per mobile, include tutta una serie di funzionalità avanzate per automatizzare il processo di progettazione e per personalizzare il proprio lavoro.

Tra le novità, segnaliamo la funzionalità “Traccia”, per aggiungere feedback senza modificare il disegno esistente, e la funzione “Condividi”, per consentire a clienti o collaboratori di ricevere una copia del disegno.

Nella sezione “Impara” sono disponibili in inglese vari corsi e programmi di formazione, che includono anche una certificazione.

Il costo dell’abbonamento è di € 2.361 /anno, ed esiste una versione di prova scaricabile e gratuita.

 

Archicad

Archicad, di casa Graphisoft, è un potente strumento di progettazione BIM (Building Information Modelling), completo di funzionalità per progettare, analizzare e collaborare a uno stesso progetto.

In particolare, le funzioni di visualizzazione in 3D e VR permettono di creare rendering realistici, con una grande attenzione per i dettagli.

Tra le funzionalità interessanti, segnaliamo lo strumento “Geometric Description Language” (GDL) di Archicad, che permette di disegnare oggetti ed elementi parametrici, che possono cambiare e adattarsi a seconda delle esigenze specifiche del progetto.

Gli utenti iscritti al servizio entrano in automatico a far parte di Achiclub, guadagnando l’accesso a una serie di risorse gratuite di progettazione, tra cui una library di oggetti ed elementi e un programma di formazione.

Si può acquistare il programma con licenza perpetua completa rivolgendosi a un distributore autorizzato di zona, oppure optare per una licenza mensile (249 Euro + IVA) o annuale (1.199 Euro + IVA).

 

V-Ray

V-Ray è un motore di rendering di Chaos Group che, utilizzato insieme ad altri software di progettazione, permette di realizzare rendering fotorealistici o illustrativi di alto livello.

In particolare, la funzionalità “Irradiance Map” consente di giocare con la luce e i relativi effetti, creando mappe di luminosità da applicare alle scene 3D.

La licenza professionale ha un costo di 629 Euro + IVA all’anno ed è disponibile una versione trial di 30 giorni, che include anche il supporto tecnico.

 

Cinema 4D

Cinema 4D è un pacchetto software di Maxon per la progettazione di rendering in 3D, che si rivela essere molto versatile e ricco di strumenti per l’animazione.

Adatto sia per chi parte da zero che per i professionisti navigati, l’utente di Cinema 4D può contare su una community internazionale per trovare supporto e informazioni di utilizzo. 

In questo showreel sono mostrate le potenzialità di questo strumento, sia per la modellazione che per l’animazione.

Le funzionalità sono davvero numerose, ma segnaliamo, per fare un esempio, il sistema SCULPT, che permette di modellare gli oggetti e gli elementi del progetto come se fossero fatti di creta digitale, per lavorare sulla texture e sui dettagli di ogni singola superficie. 

La licenza ha un costo di 102,48 Euro + IVA al mese, oppure di 730,78 Euro + IVA all’anno.

 

3D Studio Max

3ds Max® è un software di rendering e modellazione 3D di casa Autodesk e considerato uno dei migliori strumenti sul mercato.

Grazie alle avanzatissime funzionalità, è possibile creare dei rendering molto realistici, lavorando nel dettaglio su texture, spigoli, materiali di tutte le componenti all’interno del proprio progetto.

Altrettanto numerosi e sofisticati sono gli effetti di animazione, utili per poter aggiungere un ulteriore tocco di realtà all’interno dei rendering, come ad esempio giochi di luce, effetti di gravità e collisioni.

L’unica criticità è che lo strumento non è semplicissimo da utilizzare, specialmente per i principianti.

La licenza ha un costo di 281 Euro al mese, oppure 2.264 Euro all’anno (l’IVA stimata è inclusa), ed è disponibile una versione di prova gratuita di 30 giorni.

 

Software per interior design

 

Conclusioni

Speriamo che questa panoramica possa essere utile per gli interior designer che stanno cercando uno strumento di progettazione e animazione 3D.

Per completezza di informazione, aggiungiamo che all’interno dei nostri corsi di interior design, o designer di interni, sono previsti dei moduli per imparare a utilizzare i principali software descritti in questo articolo.

Author avatar
Team Corso Interior Design
Staff del Corso di Interior Design